Come risparmiare sulle bollette di casa??


 Pubblicato il 8 settembre 2022
 Tempo di lettura: 5'0"

Ciao sono Alberto,

titolare della Gambedotti Real Estate di Urbino,

ormai ogni giorno non si fa che discutere con i nostri clienti o sentire parlare ovunque su media e stampa, dei costi energetici in continuo rialzo, addirittura qualcuno è venuto in ufficio lamentandosi dell'ultima bolletta ricevuta, per gli importi davvero allarmanti!!

Cosa possiamo fare per difenderci da questo salasso??
La soluzioni essenzialmente sono due:

1 - Assicurarsi di avere la compagnia energetica che ci garantisce il miglior costo/servizio, argomento che affronteremo in questo articolo,
2 - Adottare un una serie di comportamenti personali che ci permettano un risparmio sui consumi, e di questo argomento ce ne occuperemo in un successivo articolo.

Vediamo quindi la 1° soluzione: ...ma siamo in grado di fare un confronto delle diverse offerte proposte dalle compagnie energetiche e valutarle nel merito del rapporto costo/beneficio?
Per riuscire a confrontare le diverse tariffe proposte dalle innumerevoli compagnie energetiche che forniscono tale servizio in ambito nazionale, bisogna essere a conoscenza di alcuni parametri di calcolo essenziali e della loro funzione.

Cominciamo a conoscere le tipologie di contratto più usuali:
Oltre ai parametri di calcolo, bisogna considerare anche le diverse tipologie di offerte basate sulla gestione dei consumi da parte dell'utente, faccio riferirimento alle  tariffe biorarie e monorarie, che nel primo caso possono convenire nel caso l'utilizzatore possa spostare i consumi in una specifica fascia oraria (esempio durante la fascia notturna anzichè quella giornaliera) dove gli sarà applicata una tariffa scontata rispetto il resto della giornata, oppure al contrario nel secondo caso, (la monoraria) propone la stessa tariffa al kw/h per tutte le 24 ore del giorno.

Altra tipologia basata sulla gestione dei consumi è quella di bloccare una tariffa netta fino al raggiungimento di un tetto di consumo, al di sopra del quale la tariffa aumenterà e diventerà meno conveniente; condizione utile a chi utilizza l'utenza saltuariamente, con dei consumi mensili mediamente bassi.

Queste tipologie sopra menzionate sono le più frequenti, anche se in realtà le offerte che puoi trovare possono essere molteplici ma differisco solo per piccoli dettagli.

Parametri di calcolo dei consumi
Per quando riguarda invece le componenti che compongono le voci di calcolo che formano l'offerta, possiamo distinguerle in 4 voci:

A - Il costo della componente energia
B - Le spese amministrative
C - Gli oneri e i servizi inclusi
D - Accise e tasse

a - Uno dei componenti più importanti da valutare è sicuramente il costo dell'energia elettrica al Kwh che verrà applicato al vostro consumo per tutto il periodo contrattuale salvo variazioni da contratto. In fase contrattuale questo costo viene espresso in PUN (Prezzo Unico Nazionale) + spread (che è il margine di ricarico che la compagnia addebita sul costo di acquisto dell'energia all'ingrosso, può andare da 0 ad una quota a discrezione dalla compagnia). Qui si giocano le maggiori differenze nelle tariffe.

b - Le spese amministrative comprendono: il costo per il trasporto dell'energia dalla centrale fino a casa, la gestione del contatore e le quote fisse per la commercializzazione. In genere queste voci sono simili per tutte le compagnie.

c - Gli oneri di sistema sono quei costi necessari a mantenere in equilbrio il servizio e finanziare la produzione di energia dalle fonti rinnovabili ecc...  I servizi inclusi, invece, posso essere di vario tipo, dalle modalità di pagamento alla bolletta digitale, per arrivare agli abbonamenti di piattaforme streeming TV o servizi di fornitura internet.

d - Per ultimo le accise e le tasse, che per legge sono le medesime per tutte le compagnie.

Quante variabili!!
Insomma bisogna diventare dei contabili o comunque avere una pazienza infinita per tenere conto di tutti questi parametri per poi farne il confronto... ma c'è un'alternativa più semplice, ovvero, far eseguire questi calcoli comparativi a dei software o meglio delle piattaforme che tengono conto di tutti questi parametri, ed al contempo, tengono in considerazione anche le tue specifiche abitudini, se sei o meno residente nella casa o hai un'utenza business, quante persone siete nel nucleo familiare, considerare le aziende fornitrici che possono erogare il servizio nella tua zona e cosa molto importante, fornendo il vostro consumo medio annuo di energia in kw, già calcolato e riportato su ogni tua bolletta, sarà possibile fare un calcolo abbastanza preciso sulla stima dei costi di detta compagnia su base annuale.

A questo punto non ti resta che inserire tutti questi dati e lasciare che gli algoritmi facciano questo complesso lavoro per voi, ed avrete una analisi comparativa delle migliori compagnie disponibili sulla vostra zona, a partire dalla compagnia con le migliori condizioni.

Ora sarai in grado di leggere con attenzione tutte le condizioni specifiche contrattuali, che, grazie alle informazioni sopra riportate, avrai la competenza di tradurne il significato e procedere quindi con serenità ad effettuare la tua scelta.

Ecco 3 piattaforme che forniscono gratuitamente tale servizio:

- www.sostariffe.it/energia-elettrica-gas/
- https://tariffe.segugio.it/luce-gas/
- https://www.altroconsumo.it/casa-energia/elettricita-e-gas


Spero, con questo articolo, di esserti stato utile nel far luce su questo argomento tanto discusso, se invece vuoi renderti la vita ancora più semplice e prendere la scorciatoia, chiedici una consulenza personalizzata gratuita, saremo lieti di poterti aiutare; svolgeremo per te tutte le operazioni di ricerca e confronto e dopo aver valutato insieme il risparmio e la miglior compagnia energetica, se vorrai potrai cambiare il tuo fornitore di energia, stipulando un nuovo contratto dove ci occuperemo noi direttamente per lo svolgimento di tutte le pratiche amministrative (volture, cambio intestazione, comunicazioni, ecc...) affinche non dobbiate preoccuparvi di nulla, ovviamente tutto in forma gratuita.


Contattaci per maggiori dettagli via e-mail su: office@gambedotti.com - oppure prendi un appuntamento chiamando lo 0722-041400 ...ma se ti trovi a passare davanti all'ufficio, vienici a trovare direttamente, avremo modo di capire meglio le tue esigenze e fissare un appuntamento per la tua consulenza specifica gratuita, ci trovi in Corso Garibaldi 25 ad Urbino, ciao!


agenzie immobiliari fermignano  agenzie immobiliari urbino  come risparmiare luce  consulenza immobiliare  costo energia  gambedotti real estate  Gestione Immobiliare  leggere la bolletta  Risparmio energetico  scegliere il fornitore di luce 

Hai un'esigenza particolare?

SCRIVICI

Avrai diritto ad una consulenza gratuita con Alberto.

Se invece vorresti che trattassimo uno specifico argomento in ambito immobiliare, faccelo sapere; saremo lieti di poter chiarire ogni tuo dubbio

ARCHIVIO BLOG

Vuoi vendere la tua casa che hai in affitto? La nostra guida. 

 Pubblicato il 8 settembre 2022
Prelazione sui terreni agricoli? Facciamo chiarezza. 

 Pubblicato il 28 agosto 2022
Conviene investire negli immobili nel 2022? 

 Pubblicato il 7 agosto 2022
La casa stile “industrial chic” 

 Pubblicato il 7 agosto 2022

CONTATTI

Assistenza telefonica: 0722.041400
(dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 18:00)

Email: office@gambedotti.com

In sede: Corso Garibaldi, 25 - Urbino
(dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 13:00)